Le figure utili per progettare il sistema della sicurezza nei cantieri

Pubblicato: 28 gennaio 2016 in Business
Tag:, , ,

progettare-sicurezza-nei-cantieriNell’ambito delle figure previste dal D.Lgs.81/08 sulla salute e sicurezza sul lavoro, viene disciplinata la figura del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, in sigla breve RLS. Una figura percepita come “operativa”, nel senso che il RLS ha compiti e funzioni che sono di gestione viva della sicurezza nei cantieri per mezzo di consultazioni con i lavoratori, ma che a ben vedere gioca un ruolo chiave anche in fase di organizzazione della prevenzione, anche se, ovviamente, non può essere confuso con la figura del “responsabile sicurezza nei cantieri”.Partiamo col dichiarare le principali mansioni previste dal Decreto sulla Sicurezza sui luoghi di Lavoro (D.Lgs.81/08) e dedicate al Rappresentante dei lavoravori per la sicurezza, che come detto rappresenta una delle figure della sicurezza nei cantieri.

CHI E’ IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA. Ovviamente è un lavoratore dell’impresa scelto dai colleghi per rappresentarli nelle decisioni e valutazioni in materia di “sicurezza sul lavoro”. Egli viene eletto dai lavoratori con una specifica assemblea aziendale all’uopo. Il RLS non ha comunque responsabilità dirette e sanzionabili e non può subire alcun pregiudizio nell’espletamento delle sue funzioni. Egli funge anche da catena di trasmissione delle decisioni prese dalla dirigenza in materia di prevenzione e valutazione dei rischi in cantiere.

COMPITI E FUNZIONI DEL RLS. Proprio in virtù della sua funzione di raccordo tra i lavoratori (che lavorano e rischiano nel cantiere) e gli organi deputati a “progettare sicurezza nei cantieri”, il RLS ha libero accesso alla documentazione relativa, tra cui il registro degli infortuni e il documento di valutazione dei rischi. Prende quindi visione e contezza dei rischi previsti e formula osservazioni in nome e per conto dei lavoratori. Svolge consultazioni tra i colleghi lavoratori finalizzate a fare il punto della situazione, a individuare criticità o semplicemente consigli per aumentare il livello di sicurezza nel cantiere.

PROGRAMMARE LA SICUREZZA CON L’RLS. Ed è proprio in virtù di questa importante funzione di raccordo e trasmissione che la figura del Responsabile dei lavoratori può risultare determinante già in fase di aggiustamento dell’impianto, nonche’ di consulenza sicurezza nei cantieri. Va ricordato che le procedure di sicurezza e la prevenzione in azienda sono da progettare in via preliminare (prima cioè che si realizzi il cantiere) da parte degli organi deputati a ciò (Committente, Coordinatore, RSPP). Ma è solo con l’effettivo coinvolgimento del rappresentante dei lavoratori che l’impianto progettato subisce quegli aggiustamenti necessari per essere efficace nei cantieri civili e industriali.

Volendo fare un esempio banale ma chiaro, si consideri che gli organi preposti alla progettazione ed organizzazione del sistema della sicurezza dei cantieri abbiano stabilito l’utilizzo di una fune assicurata per salire sugli impalchi. In quanto preliminare, tale misura non avrà la piena efficacia se non quando il lavoratore (che la utilizza) non chiarisca ad esempio il tipo di presa e la lunghezza ottimale che deve avere la fune.

In conclusione emerge come la figura del RLS sia a ben vedere più utile per progettare la sicurezza nei cantieri, una sorta di consulenza di un consulente sul campo al fine di rendere la prevenzione più legata alle reali necessità rilevate. Come si diceva poc’anzi l’impianto di prevenzione e sicurezza nel cantiere si progetta prima dell’inizio dei lavori, ma ciò non toglie il fatto che lo stesso sistema possa e debba essere organizzato con l’ausilio del rappresentante dei lavoratori in azienda.

Non sempre conviene progettare la prevenzione senza la consulenza del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Ciò sarebbe un modo astratto e “burocratico”, in questi casi è sempre meglio ricorrere all’esperienza ai sentimenti di chi il cantiere lo vive quotidianamente e ne subisce tutti gli effetti positivi e negativi.

Per approfondire l’argomento puoi seguire :

Safetyone Ingegneria
Consulenza Sicurezza sul Lavoro
Via G. Ripamonti, 35 – 20136 Milano (Italy)
http://www.safetyone.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...