Funerali di Lea Garofalo, a Milano in migliaia per l’ultimo saluto

Pubblicato: 19 ottobre 2013 in Crotonese
Tag:, , ,

Tra i presenti il sindaco della città meneghina Giuliano Pisapia con gli omologhi di Monza, Brugherio e Petilia Policastro, don Luigi Ciotti, e la deputata antimafia Rosanna Scopelliti

Si sono tenuti questa mattina in una gremita piazza Cesare Beccaria a Milano i funerali solenni di Lea Garofalo, la testimone di giustizia uccisa dalla ndrangheta nel novembre del 2009 proprio nella città meneghina. L’ultimo saluto a Lea, che in un primo momento si pensava fosse strata bruciata e sciolta nell’acido dal suo compagno Carlo Cosco (condannato all’ergastolo con altri 4 imputati) è stato voluto fortemente dalla figlia Denise,che oggi vive sotto scorta in una località segreta. E per motivi di sicurezza non ha potuto presenziare oggi la figlia Denise, presente in piazza Beccaria tramite collegamento telefonico. I funerali di Lea Garofalo sono iniziati alle 10,30 tra migliaia di presenti commossi con in mano i fiori dei colori di Libera, l’associazione di don Ciotti attiva nella lotta alle mafie. Tanti anche i gonfaloni comunali a rendere omaggio al feretro e al coraggio di Lea Garofalo, la cui colpa è stata quella di aver abbracciato la legge e la giustizia contro lo squallore dell’omertà e del silenzio impostole dall’ex compagno Carlo Cosco.

Il feretro di Lea è stato portato in spalla dal sindaco Giuliano Pisapia, da don Luigi Ciotti e Nando Dalla Chiesa, rispettivamente fondatore e presidente onorario dell’associazione Libera, dal direttore del quotidiano La Stampa, Mario Calabresi, e altri due parenti della collaboratrice crotonese. Forte il messaggio lanciato dalla figlia Denise : «Per me è un giorno triste, ma la forza me l’hai data tu – ha detto Denise – se è successo tutto questo è solo per il mio bene e non smetterò mai di ringraziarti. Grazie mamma». Applausi e lacrime nella gremita piazza Beccaria, alle spalle del Duomo di Milano.

Il sindaco Pisapia ha parlato a nome di tutti i milanesi spiegando perchè il comune di Milano ha voluto ospitare la cerimonia solenne per Lea Garofalo. «Oggi ancora più di ieri – ha detto Pisapia – posso dire che Milano è una città antimafia. Lea era consapevole che lasciare la complicità criminale significava scegliere la paura e la solitudine, ma era un percorso di giustizia. Lea ha fatto rinascere la speranza». Non poteva mancare l’intervento di don Luigi Ciotti a nome dell’associazione Libera che maggiormente ha contribuito a realizzare i funerali di Lea Garofalo. Nel suo intervento don Ciotti si rivolge a Lea: «Non siamo riusciti a salvarti, ti chiediamo perdono. Ma ti assicuriamo che Denise non sarà mai sola».

In occasione dei funerali di Lea Garofalo, la piazza canta le canzoni scelte per l’occasione da Denise e che di più amava Lea Garofalo, dall’Ave Maria di Fabrizio de Andrè a “i tuoi occhi sono pieni di sale” di Rino Gaetano. Dopo la cerimonia il corteo si è spostato in via Montello 6, dove nei giardinetti comunali è stata affissa una targa in memoria di Lea. Quella via è stata scelta come simbolo della resistenza alle cosche, perchè in via Montello 6 è stato recentemente scoperto e sequestrato il bunker delle cosche della ndrangheta.

Una bella giornata contro le mafie e la prepotenza delle cosche, una giornata in cui Milano ha voluto ricordare di essere una città antimafia e di saper rispettare le vittime della mafia. Nel giorno dei funerali di Lea Garofalo Milano onora la sua grande tradizione con la scelta di ricordare una donna calabrese che ha fatto eroicamente, fino all’estremo sacrificio, il proprio dovere di persona libera, di madre buona e saggia, di cittadina che crede nella giustizia e nella tolleranza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...