Agguato a Montauro, ucciso imprenditore coinvolto in operazione contro la ndrangheta

Pubblicato: 22 febbraio 2013 in Calabria
Tag:, , , , ,

Francesco Chiodo di 44 anni è stato ucciso con due colpi di fucile sparati da distanza ravvicinata. Nel febbraio del 2011 era stato coinvolto ed arrestato nell’ambito dell’operazione Showdown contro le ndrine del Soveratese

Gli investigatori lasciano aperte tutte le possibili piste per l’omicidio avvenuto ieri sera a Montauro (CZ) dove è rimasto ucciso con 2 colpi di fucile Francesco Chiodo, imprenditore edile di 44 anni. Ma la vicinanza temporale con il duplice omicidio di Vallefiorita, avvenuto tre giorni prima, costato la vita a Giuseppe Bruno e la moglie Caterina Raimondi, sembra suggerire la pista della cruenta faida tra le cosche della ndrangheta del basso Ionio catanzarese. Francesco Chiodo era rimasto coinvolto nell’operazione Showdown, condotta nel 2011 dalla Procura antimafia di Catanzaro contro i presunti affiliati alla cosca della ndrangheta Sia-Procopio-Tripodi che opera nell’area del soveratese. Sul luogo dell’omicidio sono intervenuti i militari dell’Arma. Chiodo si era costituito ai carabinieri della Compagnia di Soverato il 16 dicembre del 2011, il giorno dopo l’emissione di un provvedimento di fermo nei suoi confronti. Successivamente era stato scarcerato ma nelle scorse settimane è stato rinviato a giudizio insieme ad un’altra trentina di persone. Il processo Showdown, teso a far luce sulla faida del soveratese, prenderà il via il 31 marzo prossimo a Catanzaro. Secondo la Dda di Catanzaro che ha condotto le indagini sull’operazione contro la cosca Sia-Procopio-Tripodi, Francesco Chiodo sarebbe stato in rapporti con la potente ndrina del soveratese ed in particolare avrebbe avuto rapporti con i vertici soprattutto per l’esecuzione di attività lavorative nell’ambito del movimento terra e dell’edilizia. L’agguato di Montauro sege a breve distanza (sia temporale che spaziale) il duplice omicidio di Vallefiorita dove il 19 febbraio scorso sono stati uccisi a colpi di kalashnikov Giuseppe Bruno (39) e la moglie Caterina Raimondi (29). Leggi Tutto : Omicidio a Montauro, ucciso imprenditore di 44 anni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...